Il Progetto

Queste le motivazioni che mi spingono a suonare

Qui nella Campania Felix, così chiamata dai Romani per la fertilità del suolo, pochi chilometri a est sud-est di Napoli sono situati due edifici vulcanici strettamente connessi -monte Somma e Vesuvio- formatisi in due tempi successivi.

         La loro storia millenaria ha appassionato studiosi di tutto il mondo e tutt’oggi, quasi quotidianamente, il nostro pensiero và al più celebre fra tutti i vulcani attivi del mondo: il Vesuvio.

          Le popolazioni che vivono a ridosso del Vulcano da secoli festeggiano diverse ricorrenze quali:  

 

      *      I battenti di Madonna dell’Arco

*     Sagra dei Gigli

*     Pellegrinaggi a vari Santuari della zona

*     Carri allegorici

*     Processioni

*     Festa delle Lucerne –Somma Vesuviana

In tutte queste occasioni, elemento dominante è la musica con:

*     Canti religiosi

*     Marcette delle processioni

*     Canzoni occasionale per l’evento

*     Canti a figliola

*     Canti dei carrettieri

*     Canti dei contadini

 

 Tutto questo avviene qui, in questo territorio zona Vesuvio-Mare, forse perché la presenza dell’attività vulcanica unita alla felici condizioni climatiche hanno dato slancio e vitalità a queste popolazioni, ricche di piena e sofferta umanità.

E così, in quella fantasmagoria di canti e suoni, il piacere generalizzato si eleva altissimo ed incontrastato laddove il sacro non riconosce più quanto di profano ci sia in quel delirio di massa.

Per questo motivo, in qualità di ricercatore etnicomusicale, da anni propongo la riscoperta, la valorizzazione e la diffusione della musica caratteristica dell’entroterra napoletano, particolarmente del basso nolano, rielaborando vecchie melodie in forma sperimentale tendente ad inserire nella suddetta musica il ritmo jazz.

L’amore per la musica e la mia gente mi spinge alla continua ricerca di quei suoni e di quei ritmi che hanno accompagnato, scandito, sottolineato la vita sociale e culturale della comunità in cui vivo.

Rocco Di Maiolo