PARROCCHIA S. MARIA delle GRAZIE

 Brusciano

    Festa in Onore della Madonna

 

XI Edizione dal 1 al 5 Giugno 2005

Angelo Iannelli

L'Associazione H2O è presente alla Festa della Madonna con un suo stand

 

Introduzione

L'anno scorso, in questo stesso periodo, sciamavano per il paese gruppi di ragazzi magliette bianche con, impresso in azzurro, la scritta indicante il "Decennale Festa Santa Maria delle Grazie".

Grande era la soddisfazione degli organizzatori, con Don Michele Lombardi in testa, nella stanchezza felice di chi ha moltiplicato energia e fantasia per realizzare una bella animazione sociale e culturale e rafforzare, al contempo, la diffusione del messaggio religioso.

Quest'anno inizia il secondo decennio della "Festa della Madonna" e Don Michele con i suoi attivi animatori Angelo Iannelli, Salvatore Cerciello, Carmine Grimaldi, Michele Di Maio e tanti altri hanno rimesso in moto la macchina organizzativa.

Nel programma dal 1° al 5 giugno 2005 cade la data del 2 giugno, "Festa della Repubblica", e mi vede direttamente coinvolto come guida per i ragazzi della nuova generazione, lungo il percorso dei luoghi della memoria locale inseriti nel discorso generale della storia di popoli e culture.

Cito solo i due termini spazio-temporali comprendenti i 1600 anni di storia della nostra Comunità:

-La Starza, in Via G. Bruno, con il rinvenimento degli anni '50 di una scritta ebraica del IV secolo d.C. Dedicata alla memoria di un Rabbino; (I)

-La Masseria De Ruggiero con lo storico della filosofia Guido De Ruggiero, Ministro della Pubblica Istruzione del primo Governo di Ivanoe Bonomi (18 giugno-IO ottobre 1944) nell 'Italia dopo la caduta del Fascismo. (2)

Ma restiamo alla storia religiosa ed al culto mariano su cui sono centrati i contenuti di questo lavoro. Un documento storico del III° secolo ci dice dell'esistenza del culto che permette l'incontro diretto del credente e della comunità con Maria.

Si tratta di una piccola preghiera:

"Sub tuum praesidium", con la quale una comunità minacciata da grave pericolo si rifugia fiduciosa sotto l'ala misericordiosa della Madre di Dio.

Non si può parlare di consacrazione, perché si tratta di atto singolo e non è esplicitato il concetto di disponibilità o di dono a Maria; ma è posto il primo gradino verso di essa con l'atteggiamento di mettersi sotto il patrocinio o la protezione di Maria". (3)

Nel Medio Evo le diocesi sono dedicate a Maria mediante la Cattedrale.

Nel 1899 con la consacrazione del genere umano al Sacro Cuore inizia la promozione della consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria.

Pio XII, nel giorno del 250 anniversario delle apparizioni della Madonna di Fatima, il 31 ottobre del 1942, soddisfacendo la supplica dell' episcopato portoghese, pronuncia il sacro affidamento a Maria: "a voi, al vostro Cuore immacolato, noi, in quest'ora tragica della storia umana, affidiamo, rimettiamo, consacriamo non solo la Santa Chiesa... Ma anche tutto il mondo straziato da feroci discordie... ". (4)

Lo stesso Papa consacra nel 1952, la Russia; nel 1954, la Spagna e, nel 1959, l'Italia e gli Stati Uniti d'America.

Per quanto riguarda la Chiesa Santa Maria delle Grazie di Brusciano, tracce evidenti della sua vetusta presenza sono state riscontrate in antichi documenti.

La Chiesa Santa Maria delle Grazie con il suo Abate, Petrus Gogus, compare citata nelle "Rationem decimarum Italiae" del sec. XIII, in cui è segnato il contributo della Chiesa "Sante Marie de Bussiano" a favore delle campagne contro gli infedeli.

Mentre nel 1615 la visita pastorale censiva due confraternite: il corpo di Cristo e Santa Maria della Pietà. Dal 1808 nella Chiesa è ospitata la statua di Sant'Antonio da Padova, cui è dedicata la Festa dei Gigli, senza dimenticare che il Patrono di Brusciano è San Sebastiano Martire. (5) La Comunità nel tempo, in questo travagliato tempo del terzo millennio, della Chiesa Santa Maria delle Grazie è anche affidata all'impegno costante dei laici come previsto ed invocato dalla Dottrina sociale della Chiesa.

Un ottimo esempio si coglie nella vita della Parrocchia di Brusciano e, per quanto mi riguarda, spero di onorare, la personale dedica ricevuta a Nola, nella presentazione del Compendio di dottrina sociale, il 6 maggio scorso da parte del Cardinale Renato Raffaele Martino, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace: "Ad Antonio con la speranza che questo compendio della Dottrina sociale della Chiesa gli sia di ispirazione nel suo servizio alla Comunità". Con questo mio modesto contributo voglio testimoniare l'impegno e l'affetto per la Parrocchia di Santa Maria delle Grazie.

Brusciano 25 maggio 2005 -                                     Antonio Castaldo

 Note

Alla memoria di mia madre Rosa Di Maio. Nel IV Anniversario della sua scomparsa.

l) Antonio Castaldo, Giuseppe Mocci, Sabato Scala, per non dimenticare, Sessantesimo Anniversario Liberazione Campi di Sterminio, Giorno della Memoria, Comune di Brusciano e IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, Tipografia RBF, Pomigliano D'Arco 2005.

2) Antonio Castaldo, le due Guerre Mondiali. Il Sacrificio dì Brusciano, Sessantesimo Anniversario della Liberazione, Comune di Bruaciano e IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, TIpografia RBF, PomiglianoD' Arco 2005

3) Stefano De Flores, Santino Sepis e Gabriele Amorth, La consacrazione dell'Italia a Maria, Edizioni Paoline, Roma 1983, pagina 22

4) Ibidem, pagina 35

5) Antonio Castaldo, Brusciano. Uomini, case, strade e chiese, "Apriti Sesamo"  Provincia di Napoli e Comune di Brusciano, Graphica Lo Presti,  Brusciano, 2002.

 

Origini e finalità della Festa

La prima edizione della festa in onore della Madonna delle Grazie di Brusciano "tranquillo paese dell'agro Nolano" risale all'anno 1994.

Pochi volontari con a capo il Parroco Don Michele Lombardi animati da grande devozione per la Madonna con fede e tenacia fecero nascere questa festa che durante gli anni si è affermata nel paese come un appuntamento atteso da quelli vicini alla parrocchia ma anche da chi non praticandola ne viene affascinato accogliendo una catechesi di amore e fratellanza.

Bambini, giovani ed anziani tutti pronti a dare il loro apporto alla buona riuscita della festa svolta nei campetti parrocchiali che il Parroco ed i parrocchiani costruirono con spirito di sacrificio per permettere ai giovani di potersi incontrare lontani dall'insidie del mondo.

La festa normalmente, della durata di cinque giorni conterrà al suo interno manifestazioni sportive, esibizioni di ballo e canore con recite e teatro con la corrida e tante altre idee che si rinnovano di anno in anno ma soprattutto con l'apertura della stessa con una processione, adorazioni e Messe lungo tutti i cinque giorni.

 Brusciano 25 maggio 2005

Angelo Iannelli

 

 

COMUNE DI BRUSCIANO - Provincia di Napoli-  L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Festa della Madonna curata dalla Parrocchia Santa Maria delle Grazie ha superato la boa del primo decennio e già per questo vogliamo formulare i nostri complimenti, ma c'è tanto per cui ringraziare in nome dell'intera comunità bruscianese.

La Chiesa sul nostro territorio svolge un compito prezioso con la diffusione dei valori del cristianesimo e del cattolicesimo, la cura delle anime, i servizi religiosi, quelli di assistenza materiale attraverso le Caritas ed il volontariato.

Le tre Parrocchie, di Santa Maria delle Grazie, di San Sebastiano Martire e di San Giovanni Battista, guidate rispettivamente da Don Michele Lombardi, Don Giovanni Lo Sapio e Don Baldo Lombardi sono costantemente attive nei loro compiti istituzionali e sempre più spesso intervengono anche nella straordinarietà degli eventi che si presentano nella vita del singolo fedele o della famiglia.

La Festa della Madonna regala un momento di serenità e anche di riflessione sul contenuto mariano di tale incontro.

Questo ci fa piacere e ci vede convinti sostenitori di iniziative del genere che apportano un alto grado e di spiritualità alle attività dell'uomo che quando si vuole dare una pausa festiva pensa solo a come spendere soldi o ad assicurare consumi vistosi che alla fine colmano un vuoto nell' effimero accadimento ricreativo.

Brusciano è una Comunità sana e quei forti valori che la Chiesa veicola non li vuole indebolire né perderli.

Tutti Noi dobbiamo contribuire al rafforzamento della coesione sociale attraverso la rivalutazione delle nostre radici cristiane, praticando gli insegnamenti della Chiesa cattolica, nel rispetto delle altre appartenenze.

Per noi amministratori della cosa pubblica valga questo impegno per migliorare il bene comune.      

Il Sindaco - Dott. A. Antonio Romano 

Gli Assessori Nicola Di Maio e Felice De Cicco  

Brusciano 25 maggio 2005

 


Il programma della festa

Mercoledì 1 Giugno

 Ore 18.30 Rosario meditato - Ore 19.00 S. Messa - Processione

Giovedì 2 Giugno

  • Ore 9.00 Giornata dello Sport  - Pedalata ecologica culturale in collaborazione Ass. Casa di Pat - Ass. Ciclistica Bruscianese – Associazione Culturale Ambientalista H2O

  • Ore 10.30 Tutti in Piazza 11 Settembre - Presenta Antonio Castaldo con la partecipazione Scuola di ballo Sima Dance e Rosy Dance - Ass. Casa di Pat -

  •  Scuola di Judo Olimpia Corsa nei sacchi - Palo di sapone - Tiro alla fune - Gioco del cerchio - o' Carruocciolo

  • Ore 18.30 Rosario meditato Ore 19.00 S. Messa Predica e Vespri

  • Ore 20.30 La Compagnia S. Maria delle Grazie Presenta:

  • "A Brusciano" ridevamo cosi che' 12 mis e o' riest a pries' "a Brusciano" cantavamo e ridevamo cosi                                                      Tammurriata libera con la Scuola di danza Sima Dance

Ristoro

Venerdì 3 Giugno

  • Ore 18.30 Rosario meditato Ore 19.00 S. Messa Predica e Vespri

  • Ore 20.30 La Corrida Dilettanti allo sbaraglio (Chi partecipa come pubblico è pregato di munirsi di strumenti per divertirsi) Sorpresa: personaggio dello spettacolo - - Allieteranno la serata i maestri Sergio  Parrella - Rocco Di Maiolo e Maurizio Saccone -

  • Gran Finale: tutti in pista con musica Foulk e Discoteca      

Ristoro

Sabato 4 Giugno

  • Ore 18.30 Rosario meditato Ore 19.00 S. Messa Predica e Vespri

  • Ore 20.30 Giornata dei ragazzi futuri talenti Presentano 2 atti unici di Peppino De Filippo - Cupido che scherza e spazza - Don Raffaele il trombone - Regia di Michele Di Maio con la partecipazione del Piccolo coro Children del Maestro Imperia Nigro           

Ristoro

Domenica 5 Giugno

  • Ore 8.00 S. Messa cantata Ore Il.00 S. Messa cantata

  • Ore 15.30 Torneo di bocce Ore 16.00 Torneo interparrocchiale di calcetto Ore 19.00 S. Messa cantata

  • Ore 19.30 Esibizione Scuola di Judo Palestra Olimpia

  • Ore 20.30 Esibizione Scuola di Ballo Rosy Dance

  • Ore 21.00 La Compagnia S. Maria delle Grazie Presenta: "L'emigrante" di Angelo Jannelli e Michele Di Maio

Ristoro

Durante le serate ci saranno stand d'esposizione e giostre per i bambini

               Buon Divertimento dal Parroco Michele Lombardi e da tutta la Comunità parrocchiale

Ritorna