Comune di BRUSCIANO

( PROVINCIA DI NAPOLI )

Stemma del Comune di Brusciano

Tel. 081 5218111 - Fax 081 5190191

UFFICIO SPORT E SPETTACOLO

STATUTO FESTA

"SAGRA DEI GIGLI"

Approvato con Delibera di C. C. n. 16 del 28/06/1999

Modificato ed integrato con Delibera di C. C. n. 44 del 29/11/2002

 

 

Manifesto della festa dei gigli

ART. I

Principio ispiratore della Festa dei Gigli è il divertimento e la gioia. Sono, quindi, vietati volutamente contrasti, provocazioni, liti o comunque atti tendenti a far insorgere disordini che possano mettere in pericolo un giusto equilibrio di festività e serenità.

ART. II

E’ istituita una Commissione di vigilanza che ha il compito di coordinamento e disciplina per il corretto delle disposizioni del presente statuto.

Della commissione fanno parte il Sindaco o un suo delegato, il Comandante dei Vigili Urbani, l’assessore allo Spettacolo e il Presidente del Comitato Festeggiamenti.

Il Sindaco ha funzioni dispositive, mentre i restanti componenti della Commissione funzioni consultive.

ART. III

E’, altresì, istituito un Comitato festeggiamenti, composto dal Presidente e cinque membri, designati dal Sindaco o da un suo delegato, al quale è demandata la organizzazione della Festa.

ART. IV

La Festa dei Gigli a Brusciano rappresenta un momento storico culturale artistico-folkloristico dell’intera cittadinanza, essa viene celebrata l’ultima domenica del mese di agosto. In casi eccezionali e appositamente motivati, potrà essere autorizzata dal Sindaco la realizzazione di Gigli anche in diversi periodi dell’anno, a condizione che il fenomeno non sia ripetitivo e non assuma le caratteristiche di una ulteriore Festa.

ART. V

Ogni Giglio ha un proprio comitato organizzatore composto da: Un Presidente, responsabile civile del Giglio, che dura in carica anni uno e non può essere rieletto prima dei sette anni.

Quattro collaboratori. Un numero minimo di cinquanta soci che non possono fare adesione ad altri Gigli.

ART. V - BIS

Ogni Giglio provvederà al versamento di una quota di partecipazione alla Festa, determinata in euro 2.500,00, a mezzo di versamento su ccp n. 25786807 intestato a Comune di Brusciano Servizi di Tesoreria.

ART. IV

Dal 01 al 31 del mese di gennaio il Presidente di ogni comitato deve depositare presso la Casa comunale istanza di partecipazione, tendente ad ottenere l’autorizzazione alla realizzazione del Giglio scelto.

Detta istanza deve contenere, a pena inesistenza, le seguenti indicazione:

All’istanza dovranno essere allegati:

ART. VII

Il Giglio potrà essere allestito e posizionato nel punto ritenuto più opportuno dal Presidente, nelle immediate vicinanze del percorso di processione e di ballato a condizioni che non intralci la circolazione autoveicolare e non pregiudichi le normali attività cittadine.

ART. VIII

Le domande vengono esaminate dalla Commissione di vigilanza entro il mese di febbraio. La commissione, nell’ipotesi di irregolarità della domanda, è tenuta a fornire idonee motivazioni scritte entro il termine massimo di dieci giorni.

Le relative autorizzazioni saranno ritirate nella prima domenica di aprile, nella casa Comunale, in presenza del Sindaco o di suo Delegato, ove al termine di una breve cerimonia inaugurale, i Presidenti assegnatari dei Gigli, unitamente ai propri Comitati e alla proprie Bandiere, partiranno in processione verso la Chiesa S. M. delle Grazie, per la celebrazione della Santa Messa e la benedizione dei relativi gonfaloni.

ART. IX

Per le ubicazioni dei detti Gigli sulla stessa strada va rispettata la distanza minima di cinquanta metri.

Se due o più Comitati individuano lo stesso luogo di collocazione, viene concessa la prelazione comitato che già occupava quel posto l’anno precedente e, in mancanza di quanto sopra, al Comitato anziano.

ART. X

Nell’ipotesi in cui il Giglio viene costruito in un luogo diverso dal punto prescelto come luogo di vestizione, il trasporto, previa autorizzazione del Comando Vigili Urbani, deve essere concordato con la Commissione Festeggiamenti.

ART. XI

La Festa ha la durata di giorni sette, a decorrere dal Mercoledì precedente l’ultima domenica di Agosto.

Nella giornata del Lunedì antecedente la Festa si procederà al sorteggio:

1) per l’ordine di sfilata dei carri allegorici, che attraverseranno le vie del paese il Giovedì e il Venerdì.

2) Per le fanfare musicali del sabato sera.

In caso di necessità, la Commissione di vigilanza procederà anche al sorteggio dell’ordine di processione della ballata dei Gigli.

ART. XII

Il Sabato la Commissione Festa provvede ad allestire un palco in un sito del paese ed a predispone un impianto di amplificazione, dive ogni Comitato esibisce la propria fanfara musicale.

E’ fatto divieto assoluto per le fanfare musicali l’uso di mezzi di amplificazioni durante la sfilata, ad eccezione per le canzoni d’occasione in prossimità di ogni Giglio e sul palco, per l’intera rappresentazione musicale.

La sfilata del sabato sera viene svolta nei modi e nei tempi avanti descritti:

il primo Comitato deve raggiungere il palco per effettuare la propria esibizione musicale alle ore 20.45, per un tempo massimo di quaranta minuti e liberare il palco per dare spazio al successivo Comitato, con la stessa disponibilità di tempo ai restanti Comitati.

ART. XIII

Per la processione della ballata dei Gigli della Domenica dovrà essere osservato il percorso stabilito dall’Amministrazione Comunale, previa comunicazione ai vari Comitati.

I Gigli inizieranno la loro processione alle ore 10.00 per poi sospendere alle ore 14.00 nel punto in cui viene stabilito unitamente ai Comitati. L’orario di alzata pomeridiana è fissata alle ore 17.30, termine ultimo per la ballata degli obelischi è il Lunedì mattino alle ore 03.15.

Durante il percorso di processione del Giglio è assolutamente vietato sostare l’obelisco lungo il percorso della ballata nello stesso posto per un tempo massimo di trenta minuti, nonché nelle immediate vicinanze. Ciascun Giglio ha l’obbligo di mantenere la distanza tra quello che precede e quello che segue non inferiore a 25 metri.

ART. XIV

Durante le manifestazioni dell’intera Festa è fatto divieto l’uso dei fuochi d’artificio nei luoghi affollati, salvo preventiva autorizzazione delle autorità competenti.

ART. XV

I singoli Comitati non possono organizzare alcuna manifestazione per il Lunedì della Festa.

La Festa si conclude il Martedì con la realizzazione di uno spettacolo musicale, organizzato dall’Amministrazione Comunale, con la partecipazione di tutti i Comitati alla fine della stessa ci saranno fuochi di alta scuola pirotecnica.

ART. XVI

La Commissione di vigilanza si riunisce entro e non oltre trenta giorni dalla Domenica della Festa, per deliberare le eventuali sanzioni da comunicare al singolo Comitato nella persona del Presidente e ai suoi quattro collaboratori.

ART. XVII

Presidente dei Comitati Gigli autorizzati, si impegnano nel pieno rispetto del presente Regolamento in tutte le sue parti, ed autorizzano alla Commissione di Vigilanza di utilizzare i proventi trattenuti, per eventuali sanzioni pecuniarie, e di trasferirli al Comitato festeggiamenti e impegnarli per l’anno successivo.

ART. XVIII

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con i Comitati festa, provvede ad istituire un archivio ricordo, contenete materiale video-fotografico, sonoro, opuscoli e quanto altro possa suscitare interesse nell’evento festivo.

ART. XIX

Tutto quello non regolamentato dal presente Statuto, sarà disposto dall’Amministrazione Comunale pro-tempore.

Index